[RESOCONTO] Consiglio Corso di Studi in Lettere (L-10) 09/05/2019

Durante il consiglio del Corso di Studi in Lettere (L-10), tenutosi il 09/05/2019,  sono stati discussi i seguenti punti:

  • Approvazione verbali sedute precedenti: vengono approvati i verbali delle sedute precedenti all’unanimità.

 

  • Comunicazioni del coordinatore e dei membri del consiglio: 
  • Il coordinatore del corso di studi, professor Privitera, segnala, su richiesta della professoressa Tononi, un incontro sulla prevenzione del cancro al colon-retto, che si terrà il 16/05/2019 a cura del Rotary Club Palermo Teatro del Sole. Interverranno nelle aule, con una breve spiegazione, esperti del settore.
  • Il professor Privitera, inoltre, chiede che le schede di presentazione del corso siano integrate con la parte in inglese.
  • La professoressa Carta informa che il laboratorio “Information Literacy” ha avuto riscontri positivi e si concluderà il 16/05/2019 con una lezione finale a cura del professore Gino Roncaglia nella sala lettura della biblioteca centrale dell’ex facoltà di Lettere e Filosofia.

 

  • Offerta formativa 2019/2020: copertura insegnamento Istituzioni di linguistica italiana e del Laboratorio di Scrittura: 
  • Si comunica che per l’a.a. 2019/2020 l’insegnamento di Istituzioni di Linguistica Italiana sarà affidato alla professoressa Castiglione per quanto riguarda la cattedra A-L, al professore Sottile per la cattedra M-Z.
  • La professoressa Castiglione inoltre dà la propria disponibilità per tenere il Laboratorio di Scrittura.
  • L’insegnamento di Storia Romana verrà diviso in due cattedre.

 

  • Valutazione dei dati sulle criticità del CdS, della relazione della commissione paritetica e discussione sulle nuove prospettive per il triennio di coordinamento:
  • La professoressa Amenta evidenzia alcune criticità emerse dalla relazione SMA, tra le quali si evidenziano la percentuale di studenti che accedono al secondo anno con almeno 40 CFU (il 21%), e la percentuale di laureati nel tempo curriculare (il 40%).  Si è cercato di confrontarsi con altri atenei (Università di Bologna e Università Ca’ Foscari di Venezia) e si è notato come questi due centri presentino una diversa distribuzione di CFU e un maggior parco di insegnamenti a scelta dello studente. Per ovviare ai problemi evidenziati dalla SMA, si sono fatte diverse proposte, tra cui un’ipotesi di spacchettamento di alcune materie da 12 CFU in due da 6 CFU. Altra opzione presentata è stata quella di liberare parte dei crediti delle annualità di Lingua e Letteratura Latine e Lingua e Letteratura Greca in modo tale da inserire nel piano di studi una lingua straniera. La professoressa Marchese tuttavia è intervenuta per far notare come l’articolazione in 12 CFU delle lingue classiche sia strumento per fornire una preparazione adeguata e istituzionale agli studenti dell’Università di Palermo, facendo in modo che i futuri laureati abbiano le competenze adatte.
  • La professoressa Castiglione annuncia lo spacchettamento dell’insegnamento di Linguistica Italiana in due annualità da 6 crediti ciascuna, una al primo anno e l’altra al secondo.
  • La professoressa Carta suggerisce di ripensare la didattica per ovviare ai problemi appena citati, e chiede di presentare una richiesta di aumento dei fondi per l’insegnamento.
  • Il professore Cozzo chiede l’istituzione di lettorati di greco e latino come supporto all’apprendimento degli studenti.
  • Il coordinatore, professor Privitera, istituisce un gruppo di lavoro per far fronte alle problematiche emerse durante la discussione.

 

  • Segnalazioni studenti: viene comunicato che la data della prova finale per i laureandi di Luglio sarà calendarizzata nel periodo della sessione estiva. 

 

  • Pratiche Studenti e pratiche Erasmus: Tutte le pratiche sono state accettate.

 

  • Approvazione proposte laboratori e seminari con attribuzione CFU:  vengono approvate tutte le proposte.

 

 

I vostri Rappresentanti

Fabio Marino

Chiara Milazzo

Viviana Riccobono

 

I vostri referenti

Noemi Arrusicato

Nicola Butticè

Giulia Lombardo

Lascia un commento