ASSISTENZA LINGUISTICA NELL’AMBITO GIUDIZIARIO – ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

Il Corso, organizzato da ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA in collaborazione con Dipartimento Di interpretazione e traduzione Di Forlì – Dipartimento Di lingue, letterature e Culture Moderne, intende preparare figure professionali altamente qualificate nell’assistenza linguistica di tipo giuridico-giudiziario presso istituzioni quali tribunali, questure, commissariati, ecc.

Questi esperti saranno in grado di effettuare lavori di interpretazione consecutiva semplice e simultanea (chuchotage) tra l’italiano e la propria lingua di lavoro, tradurre a vista documenti scritti e coadiuvare l’autorità procedente nel corso di intercettazioni telefoniche. Potranno, inoltre, fornire sostegno nei rapporti fra gli operatori dei servizi pubblici e gli utenti non-italofoni.

  • PRESENTAZIONE E DIREZIONE

Prendendo le mosse dalla Direttiva Europea EU 2010/64, che stabilisce nuovi standard di formazione e qualità nell’interpretariato e nella traduzione giuridica per tutti gli Stati Membri, il Corso ha l’obiettivo di preparare figure professionali altamente qualificate nell’assistenza linguistica di tipo giuridicogiudiziario: dai lavori di interpretazione consecutiva semplice e simultanea tra l’italiano e la loro lingua di lavoro, alla traduzione a vista di documenti del settore. Il Corso promuove la formazione specifica dei parlanti delle maggiori lingue franche (inglese, spagnolo, francese, russo), ma soprattutto delle altre lingue europee e non-europee (arabo, rumeno, albanese, cinese, hindi/urdu, bangla, pashtu, dari e, più in generale, le cosiddette lingue minoritarie).

  • REQUISITI DI ACCESSO

 – Tutte le classi di laurea triennale e magistrale conseguite ai sensi del D.M. 270/04 o di ordinamenti previgenti, con preferenza per gli studi linguistici, giuridici e/o sociali; oppure – Diploma di scuola superiore, anche conseguito all’estero, purché in presenza di documentata esperienza lavorativa nell’interpretazione/mediazione linguistica in ambito istituzionale e nei servizi pubblici (tribunali, carceri, questure, ospedali, enti pubblici, ecc.).

Durante il colloquio di selezione sarà valutato il livello di conoscenza della lingua italiana (per i candidati stranieri) e della lingua straniera di lavoro (per i candidati italiani).

 

  • STRUTTURA DIDATTICA:

Il Corso prevede lezioni in italiano (unica lingua comune a tutti gli iscritti), seminari, workshop ed esercitazioni roleplay. Per queste ultime, sarà applicata una metodologia che include, oltre alla valutazione del docente, anche un lavoro peer to peer tra colleghi studenti che lavorano con le stesse lingue. Le lezioni, per un totale di 50 ore, si svolgeranno il venerdì e il sabato presso le aule del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture moderne (Via Filippo Re 8, Bologna). È prevista una prova finale e la presentazione di un elaborato (tesina) su un argomento inerente il Corso.

A fronte di una percentuale di frequenza pari al 70% delle lezioni, il Corso rilascia 5 crediti formativi universitari.

Periodo delle lezioni: novembre 2018 – aprile 2019

50 h di lezione

Formula weekend: venerdì 14.00-18.00; sabato 9.00 – 18.00

 

  • RISULTATI ATTESI:

Grazie a una formula didattica che abbina nozioni normative e terminologiche del sistema giuridico italiano a tecniche di interpretazione altamente specializzate, al termine del Corso il partecipante avrà acquisito gli elementi utili per svolgere un’attività di interpretazione linguistica presso istituzioni quali tribunali, questure, commissariati, ecc. Sarà in grado di effettuare lavori di interpretazione consecutiva semplice e simultanea (chuchotage) tra l’italiano e la propria lingua di lavoro, tradurre a vista documenti scritti e coadiuvare l’autorità procedente nel corso di intercettazioni telefoniche. Potrà, inoltre, fornire sostegno nei rapporti fra gli operatori dei servizi pubblici e gli utenti non-italofoni.

 

  • INSEGNAMENTI E ATTIVITA’:

-Tecniche di interpretazione

-Nozioni giuridiche

-Terminologia giuridica

-Deontologia

-Introduzione alla professione e altre modalità di interpretazione

-Mediazione e comunicazione interculturale

-Comunicazione in una società multilingue e lavoro terminologico

-Interpretazione per rifugiati

-Stress management

-Esercitazioni d’interpretazione

 

  • ISCRIZIONE E COSTO:

Bando consultabile su unibo. it seguendo il percorso: unibo.it > Didattica > Corsi di alta formazione > 2018-2019 > Assistenza linguistica per l’ambito giudiziario.

La quota di partecipazione è di 650 €. Posti disponibili: 45

Candidature entro 1 ottobre 2018 / immatricolazioni 17 – 30 ottobre 2018

 

SCOPRI DI PIÙ – INFO:
ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA
FONDAZIONE ALMA MATER FAM
site.unibo.it/unibo.it/assistenzalinguistica-ambito-giudiziario
facebook.com/Assistenza.linguistica. ambito.giudiziario

Direzione: Prof.ssa Mette Rudvin

Segreteria didattica: Eleonora Filice

Area alta Formazione – Fondazione Alma Mater: 051 2091982 ; e.filice@fondazionealmamater.it

 

 

 

Lascia un commento