[Resoconto] Consiglio di Corso di Studi 29/01/2018 Lingue Moderne e Traduzione per le Relazioni Internazionali (LM-38)

Ecco in punti il Resoconto del Consiglio di Corso di Studi in Lingue Moderne e Traduzione per le Relazioni Internazionali (LM-38) svoltosi in data 29/01/2018.

COMUNICAZIONI COORDINATORE

La Coordinatrice del Corso di Laurea, prof.ssa  Maria Lucia Aliffi, presenta ufficialmente ai membri del Consiglio il nuovo manager didattico (segretaria del corso) per il corso LM-38: la dott. Orsola Alfieri, che sostituisce la dott. Anna Maria Rubino. I suoi indirizzi e orari di ricevimento li trovate QUI .

La Coordinatrice comunica, inoltre, che la prof.ssa Floriana Di Gesù, docente di lingua spagnola, è stata nominata nuovo Presidente del Centro Linguistico d’Ateneo (CLA), subentrando così al posto della prof.ssa Patrizia Ardizzone.

 

APPROVAZIONE MANIFESTO DEGLI STUDI a.a. 2018/19

Viene illustrato e approvato il nuovo piano di studi per il Manifesto degli studi 2018/19 (per gli immatricolati a.a. 2018/19 e quindi per il biennio 2018/19 e 2019/20).

Le principali novità per il CdS sono le seguenti:

  1. la suddivisione del corso in 2 curricula distinti: curriculum Occidentale (con l’aggiunta del corso di LINGUA E LETTERATURA RUSSA) e curriculum Studi Arabi e Islamici.
  2. l’insegnamento “Diritto privato comparato”(9 CFU) viene resa materia non opzionale (quindi obbligatoria per tutti gli studenti di ambo i curricula), togliendo così l’opzionalità con “Economia aziendale”, che viene così definitivamente cassata.
  3. l’aggiunta di un Tirocinio formativo obbligatorio di 3 CFU (equivalente a 75 ore) al secondo anno di ambo i curricula.
  4. la riduzione conseguente dei CFU della Prova finale che passa da 24 a 21, per l’aggiunta dei 3 CFU di Tirocinio formativo. La prova finale ad ogni modo non subirà modifiche al suo regolamento, per quanto riguarda l’elaborazione della tesi e l’esame di laurea.

Vengono presentate le ulteriori modifiche per ogni curriculum, rispetto al Manifesto degli Studi precedente, qui di seguito.

CURRICULUM OCCIDENTALE

  • le materie non opzionali del primo anno passano da 3 a 4 e costituite da: “Scienze della traduzione: teoria e tecnologie, Diritto privato comparato, Lingua linguistica e traduzione inglese, Sociolinguistica dell’italiano contemporaneo”.
  • vi è l’aggiunta, nel gruppo opzionale I, dell’insegnamento “Lingua linguistica e traduzione russa”(12 CFU), di cui 9 CFU sono mutuati dal Corso di Laurea Magistrale di “Lingue e Letterature: Interculturalità e Didattica”(LM37-LM39); quella di “Letteratura russa”(9 CFU) nel gruppo opzionale II e quella di “Linguaggio Specialistico e traduzione: russo”(6 CFU) nel gruppo opzionale IV.
  • nel gruppo opzionale III, viene eliminato l’insegnamento “Politica e società nell’Europa moderna”(6 CFU) e subentra l’insegnamento “Cultura ebraica” della prof.ssa Pepi.

CURRICULUM STUDI ARABI E ISLAMICI

  • le materie non opzionali comuni all’altro curriculum saranno: “Scienze della traduzione: teoria e tecnologie, Diritto privato comparato, Sociolinguistica dell’italiano contemporaneo” e vi sarà l’aggiunta di “Lingua, dialettologia e traduzione araba (12 CFU), Letteratura e traduzione araba (9 CFU), Istituzioni musulmane e del Mondo arabo (9 CFU), per un totale di 6 insegnamenti al primo anno.
  • Al secondo anno, sono previsti: “Lingua, traduzione e cultura persiana (12 CFU), Storia dell’Islam moderno e contemporaneo (6 CFU)” e un gruppo opzionale tra “Linguaggio specialistico e traduzione araba” (6 CFU) e “Lingua e cultura turca”(6 CFU).

Si sottolinea inoltre che, cosi come è stato modificato il piano di studi, saranno modificati anche i pre-requisiti d’accesso al corso e che saranno resi noti successivamente.

A seguito dell’illustrazione del nuovo piano di studi, vi è stato l’intervento del prof. A. Velez, rimarcato anche dal Rappresentante degli studenti Fabrizio Jacquin, i quali hanno sottolineato il problema della mancata possibilità da parte dello studente di poter seguire 2 insegnamenti di “Linguaggio specialistico e traduzione” piuttosto che 1. Oltretutto, tale insegnamento risulta essere piuttosto riduttivo dato che viene erogato con soli 6 CFU. Pertanto, il prof. Velez propone al Consiglio di considerare quest’aspetto per la prossima Offerta Formativa. La Coordinatrice ha indicato le criticità rispetto alla proposta, ovvero che l’aumento dei CFU o l’aggiunta di un secondo insegnamento comporterebbe, a sua volta, l’eliminazione di altri insegnamenti dal piano di studi.

 

APPROVAZIONE DIDATTICA EROGATA a.a. 2018/19

Un problema sorto riguardava quello dell’ insegnamento “Politica e società nell’Europa moderna del prof. Palermo, previsto al secondo anno per gli studenti immatricolatisi nell’ a.a. 2017/18. Dopo un confronto con il docente e con gli altri membri del Consiglio, è stato deliberato che l’insegnamento sarà erogato. Sarà pertanto l’ultimo anno in cui sarà erogato, poiché sarà cassato nel prossimo Manifesto degli Studi 2018/19.

 

PROBLEMI RELATIVI ALLA DIDATTICA

1 – PERCORSI FIT

Su segnalazione da parte del Rappresentante degli studenti Fabrizio Jacquin circa il i 24 CFU previsti per i Percorsi FIT, la prof.ssa Aliffi ha comunicato di avere avuto un incontro con la Commissione AQ dell’Ateneo per avere delucidazioni in merito. Ha spiegato inoltre che, chi proviene dal corso di laurea triennale L11-L12, ha maturato CFU dell’insegnamento “Etnoantropologia“(6 CFU) (presente nel corso L11-L12 dell’Università di Palermo), convalidabile per l’area di Antropologia, più quelli di una materia di Didattica (come Didattica delle lingue moderne o delle lingue straniere), convalidabili per l’area di Metodologie Didattiche.

Lo studente iscritto al corso LM-38 dovrà quindi aggiungere 1 o 2 materie (di almeno 6 CFU) in sovrannumero al proprio piano di studi (sottoforma di materia a scelta o ampliamento di piano di studi), per coprire tutte le 4 aree disciplinari richieste dal FIT, e di conseguenza, per le mancanti aree di Psicologia e Pedagogia.

IL prof. Velez ha segnalato un problema riguardo la materia di Psicologia. Diversi studenti infatti sono impossibilitati ad aggiungere materie di Psicologia a causa di una propedeuticità prevista dal corso di laurea di afferenza. La Coordinatrice cercherà di risolvere la questione.

2 – PROBLEMA TERZO APPELLO D’ESAME PER I LAUREANDI

Il Rappresentante degli studenti Fabrizio Jacquin ha esposto il problema vigente in moltissimi corsi di laurea, rispetto alla fruibilità da parte degli studenti laureandi del terzo appello d’esame, in ottemperanza al Decreto Rettorale del 23/01/2018. Ha pertanto chiesto come il CdS si stia ponendo rispetto alla questione e che soluzioni stia adottando.

La Coordinatrice ha risposto affermando che il problema non si porrà, in quanto le sedute di laurea per il corso LM-38 si svolgeranno (con buone probabilità) nei giorni 13 e 15 Marzo 2018. Quindi, considerando che secondo il Decreto devono intercorrere 10 giorni tra l’appello d’esame e le sessioni di laurea del CdS, lo studente potrà beneficiare senza impedimenti del terzo appello della sessione invernale 2017/18.

 

PRATICHE STUDENTI

Tutte le pratiche studenti sono state visionate, presentate e approvate dal Consiglio. Per alcuni casi presi in analisi, dove è previsto qualche problema, sarà la dott.ssa Alfieri a contattare gli studenti interessati per la risoluzione dei singoli casi.

 

ATTIVITA’ DI TIPOLOGIA F

Giorno 20 e 21 Marzo 2018, si svolgerà un Convegno appartenente alla serie di appuntamenti previsti nel programma di “Palermo Capitale della Cultura 2018”. Il prof. Velez organizzerà un seminario con attribuzione di 3 CFU  di Tipologia F, dove lo studente dovrà partecipare al Convegno più seguire una parte di attività seminariale organizzata dal docente. Seguiranno aggiornamenti e maggiori dettagli.

 

Il Vostro Rappresentante

Fabrizio Jacquin

Lascia un commento