[Resoconto] Consiglio di Corso di Studi 25/01/18 Lingue e letterature Moderne – Studi Interculturali (L-11/L-12) e Lingue e letterature Moderne dell’Occidente e dell’Oriente (LM-36/LM-37)

Durante il Consiglio del 25/01/2018 relativo ai Corsi di Studi triennale in Lingue e letterature -StudiInterculturali e magistrale Lingue e letterature moderne dell’Occidente e dell’Oriente, sono stati discussi i seguenti punti:

  • Comunicazioni dei Componenti:
  1. La Prof.ssa Weerning sarà assente dal 3 al 5 Marzo per una conferenza in Germania;
  2. La Prof.ssa Polizzi sarà assente dal 26 al 31 Gennaio per una presentazione a Vienna;
  3. La Rappresentante degli Studenti, Simona Palmeri di Vivere Lettere, chiede che vengano rese note le date delle sedute di Laurea affinché gli studenti possano accedere al terzo appello e sostenere, dunque, l’esame. La richiesta viene fatta in seguito al decreto emanato dal Rettore, in cui si concede agli studenti laureandi di poter usufruire del terzo appello (per maggiori informazioni CLICCA QUI).
  • Programmazione didattica 2017/18 secondo semestre (casi residui):
  1. L’insegnamento Storia Moderna, precedentemente tenuto dal Prof. D’Avenia, sarà a cura del Prof. Nicola Cusumano per il primo anno;
  2. Lingua e Traduzione Russa I sarà a cura del Prof. Schirò, mentre Letteratura Russa II del Prof. Colombo;
  3. Lingua e Traduzione Araba II sarà a cura della Prof.ssa Elsakaan;
  4. Letteratura Inglese I sarà a cura della Prof.ssa Castagna;
  5. Lingua e Traduzione Spagnola II: la Prof.ssa assegnataria ha rinunciato alla carica, per cui l’insegnamento risulta scoperto. Si provvederà a fare richiesta al Dipartimento affinché venga emanato un nuovo bando;
  6. Sistemi di Elaborazione Informatica: la Prof.ssa Amenta comunica che ancora non vi è un docente, nonostante ciò, si sta provvedendo a cercare un docente al fine di ricoprire l’insegnamento;
  7. Lingua e Traduzione Araba Livello Avanzato (LLMOO) sarà a cura del Prof. Pellitteri;
  8. Letteratura Araba (LLMOO) sarà a cura del Prof. Sicari;
  9. Lingua e Letteratura Turca (LLMOO) si sta provvedendo ad emanare un bando al fine di trovare un docente che ricoprirà tale insegnamento.
  • Offerta formativa 2018/19:

In merito all’Offerta Formativa 2018/19, i due curricula verranno unificati, sia per Lingue e Letterature che per Mediazione Linguistica. Di fatto, la distinzione tra L-11 ed L-12, verrà mantenuta solo sul piano formale.

Le disposizioni inerenti ai vari insegnamenti, presentati di seguito, dovranno comunque essere approvate dal Dipartimento di Scienze Umanistiche, per cui, nonostante l’approvazione del Consiglio, l’ufficialità è ancora da stabilirsi. 

  • L’insegnamento Storia Contemporanea verrà erogato solo per la Magistrale, eliminandolo dunque dalla Laurea Triennale; Per gli studenti del secondo a.a. 2017/18 verrà comunque garantito ed erogato l’insegnamento, di cui abbiamo richiesto chiarimenti nel precedente consiglio (CLICCA QUI per maggiori info). Per gli studenti immatricolatisi nell’a.a. 2017/2018, storia contemporanea verrà comunque erogata al secondo anno (2018/2019).
  • Per quanto concerne le Filologie, dall’Anno Accademico 2018/19 l’insegnamento sarà erogato dal primo anno con l’intitolazione di “Origini delle lingue e letterature Germaniche”/”Origini delle lingue e letterature Romanze”. La Prof.ssa Rizzo accetta di tenere l’insegnamento della Filologia Germanica, chiedendo però che i due corsi (primo anno e terzo anno) non vengano unificati poiché il lavoro condotto sarà chiaramente differente; le conoscenze di base, infatti, devono essere solide per poter affrontare lo studio delle sopracitate materie. La Prof.ssa Giliberto propone che la Filologia venga messa al secondo semestre, lasciando Linguistica Italiana e Linguistica Generale al primo semestre e inserendo la propedeuticità: per poter affrontare l’esame di Filologia, sarà necessario aver sostenuto Linguistica Generale.

La Rappresentante degli Studenti Alessia Bonsignore esprime le perplessità avanzate dall’Ass. Studentesca Vivere Lettere riguardo le conoscenze richieste dalle Filologie e sostiene la proposta della Prof.ssa Rizzo. La studentessa, inoltre, formula la seguente proposta:

      • Linguistica Italiana: primo semestre, primo anno;
      • Linguistica Generale: secondo semestre, primo anno;
      • Origine delle Lingue e Letterature (Romanze/Germaniche): secondo semestre primo anno o secondo anno.

Il Consiglio di Corso di Studi, ad eccezione dei docenti delle sopracitate materie, dissentono e propongono di lasciare tutti gli insegnamenti come previsti da manifesto.

Il Prof. Sottile propone di separare Linguistica Italiana e Linguistica Generale ed erogarle in due semestri diversi, per consentire agli studenti di poter acquisire meglio le conoscenze di entrambe le materie: si richiede dunque una razionalizzazione dell’offerta formativa.

Si propone, inoltre, di suddividere gli insegnamenti in tale modo:

      • Linguistica Applicata: Fondamenti di Didattica delle Lingue Moderne al 1° Anno;
      • Origine delle lingue e letterature (Romanze/Germaniche) al 2° Anno;
      • Letteratura Italiana contemporanea al 3° Anno.

La proposta non viene accettata. Inoltre, Linguistica Italiana e Linguistica Generale verranno erogate al primo semestre, mentre Filologia al secondo semestre, con la propedeuticità di Linguistica Generale.

La Prof.ssa Di Giovanna è contraria all’insegnamento di Letteratura Italiana Contemporanea, data l’assenza di una Letteratura Italiana generale.

  • Problemi relativi alla didattica:
  1. Long Abstract: in seguito alla delibera del Senato Accademico (Clicca Qui per maggiori info), la rappresentante degli studenti, Alessia Bonsignore, chiede maggiori chiarimenti. La Prof.ssa Auteri chiarisce le modalità di caricamento del long abstract e della presentazione della testi; ciononostante il Consiglio discute sulla questione. Il Prof. Colombo, dati i pareri discordanti che sono emersi, interviene dicendo che comunque il docente ha potere di veto e può non approvare la tesi. Si consiglia dunque ai colleghi laureandi di chiedere direttamente ai propri Relatori per la questione.
  2. Lettorato di Lingua: la rappresentante degli studenti, Alessia Bonsignore, espone la problematica del lettorato di Tedesco II in quanto, sulle 60 ore previste per il lettorato, sono state svolte 40 ore di cui 20 a primo semestre e 20 a Gennaio in cinque incontri da 4 ore ciascuno. Ciò, inevitabilmente, provoca una discontinuità nell’apprendimento della lingua e, di conseguenza, lo studente potrebbe non raggiungere il livello e gli obiettivi formativi previsti secondo scheda di trasparenza. In merito a ciò, il Consiglio espone la problematica riguardante i lettorati di altri insegnamenti, proponendo di fortificare i corsi: si lavorerà con l’Ateneo per risolvere i problemi emersi.
  • Pratiche Studenti:
  1. Tutte le pratiche sono state accettate;
  2. La Rappresentante degli Studenti Arianna Mineo, di Vivere Lettere, espone il problema dell’attivazione dei nuovi Piani di Studio per gli studenti che hanno fatto il passaggio di Curriculum, per i quali si deve attendere la Segreteria Studenti (ed. 3). I Rappresentanti di Vivere Lettere hanno comunque sottolineato l’urgenza di alcune modifiche per gli studenti Laureandi.

 

 

I Vostri Rappresentanti,

Arianna Mineo

Alessia Bonsignore

Martina Mattei

Simona Palmeri

Sara Spera

Lascia un commento