Elezioni per il Rinnovo della Rappresentanza Studentesca al Consiglio di Scuola ed al Consiglio degli Studenti

vlcsnap-2016-03-04-07h49m48s342Dopo l’ultima tornata elettorale che ha visto Vivere Lettere eleggere 11 consiglieri in Consiglio Corso di Studi rimangono ancora da eleggere i rappresentanti  al Consiglio di Scuola ed al Consiglio degli Studenti.

Ci preme ricordarvi che proprio come l’ultima tornata elettorale, anche questa è caratterizzata da un grande rilievo: sarà VOSTRA responsabilità decidere chi andrà a rappresentarvi al consiglio di scuola ed al consiglio degli studenti, che possiamo considerare come “un gradino” più importanti dei rappresentanti al consiglio CCS proprio per le differenze tra i due consessi (che potrete approfondire tramite il link sottostante).

Ancora una volta abbiate il giusto senso civico che si addice ad una futura classe dirigente, e scegliete in maniera adatta a quanto ogni candidato vi ha proposto, ed a quanto vi ha comprovatamente dato fin ora. Non volendo mettere in dubbio la buona fede ed il buon operato dei colleghi rappresentanti, tutti noi siamo comunque invitati anon commettere di nuovo l’errore di eleggere dei rappresentanti che un giorno, quando magari si tratterà di decidere le sorti di questo o di quel corso di studi, potrebbero assentarsi per motivi più o meno opinabili e giustificabili.

Rappresentanza è un impegno morale, che viene preso tra il candidato e chi lo ha eletto, ed ancor più profondamente va preso tra il candidato e chi non l’ha votato, perche proprio a quella parte di popolazione va dimostrato il reale valore, il giusto entusiasmo, la vera voglia di fare rappresentanza.
Certamente Vivere Lettere ha pesato suo impegno morale sin da quando non contava alcun rappresentante tra le sue fila fino ad oggi. A testimonianza di ciò proprio le parole dei colleghi rappresentanti, che ci hanno visto, seppur non insigniti ufficialmente della carica di rappresentanti, più presenti di taluni che di presenziare ai consigli avrebbero avuto più diritto. A testimonianza di ciò ancora di più i verbali dei consigli di CCS e di Scuola (con elenchi di assenti e presenti).

La rosa di Vivere Ateneo sarà quanto più capillare, variegata e performante possibile. Rappresentanza è un concetto intorno al quale Vivere Ateneo ha costruito un sistema di valori, di progetti e di speranza. In questi anni le centinaia di Consiglieri eletti tra le fila della suddetta associazione hanno agito con dedizione, passione e voglia di provare a migliorare, o addirittura a volte inventare, un nuovo modello di sussidio universitario che avesse nella rappresentanza un mezzo per fare bene e non un fine velleitario.

Vivere Lettere e Vivere Ateneo hanno sempre condannato (e continuerà a farlo), senza alcuna paura o freno, qualunque forma di rappresentanza studentesca che sfori nella inefficienza degli eletti, nella incompetenza degli stessi o in convenienze personali dettate da secondi fini.

Vivere Ateneo augura buona campagna elettorale a tutti i candidati degni di questo appellativo, perché la garanzia del benessere della collettività non ha colori o appartenenze.

Vivere Ateneo invita gli studenti, a prescindere dalle proprie preferenze, ad andare a votare ed essere protagonisti del proprio presente e del proprio futuro. Votare è un dovere, prima ancora che un diritto.

Dopo questa doverosa puntualizzazione passiamo subito alla presentazione dei nostri candidati:

  • Al Consiglio degli Studenti (in quota Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale):
    Antonina Gambino

 

Cosa rappresentino questi organi è una domanda che si pongono molti colleghi della nostra scuola, e con questo articolo Vivere Lettere, che opera nella rappresentanza attiva e diretta in tutta la Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale vuol far chiarezza circa gli effettivi ruoli di questi organi e presentare i propri candidati che si presenteranno alle prossime competizioni elettorali.

Cosa è Consiglio di Scuola? Cosa è il Consiglio degli Studenti?

 

  • 4 Marzo 2016
  • | Categories: UniPa