Presentazione del CdL in Lingue e Letterature – Studi interculturali: Lingue e Letterature moderne e Mediazione Linguistica-italiano come lingua seconda (L11-L12)

 

VivereLettereT

Lingue e Letterature – Studi Interculturali è un corso di laurea triennale che appartiene alla Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale (SUPC).  Oltre a trattarsi di un corso di studi a numero programmato, esso è anche un corso di studi  interclasse, ovvero che consta di 2 curricula: CURRICULUM L-11 “Lingue e Letterature Moderne” e  CURRICULUM L-12 “Mediazione Linguistica – Italiano come seconda lingua”. Essendo appunto un’interclasse, ciò significa che i curricula del corso di laurea sono identici per tutti gli iscritti nei primi due anni, mentre il terzo anno sono differenti.

La scelta del Curriculum del Corso di Laurea però non avviene al terzo anno, bensì durante l’immatricolazione online ma è possibile rivedere la propria scelta (come il cambio di curriculum) in qualsiasi momento dei primi due anni accademici, compilando un modulo presso l’ufficio della dott.ssa Francesca Tripoli, manager didattico del Corso di Studi in Lingue e Letterature – Studi Interculturali.

1 – MATERIE DEL CORSO DEL LAUREA 

Come potrete vedere dal vostro piano di studi, le materie sono suddivise in gruppi (materie opzionali). Vi illustriamo quelle più importanti dei primi 2 anni di corso, che sono identici per ambo i curricula.

  • Nel primo, terzo e sesto gruppo abbiamo le lingue. Esse sono suddivise in primo, secondo e terzo livello, perché li studierete lungo i 3 anni del percorso. Di queste, dovrete sceglierne due ma senza iscrizioni o pratiche; basterà soltanto sostenere gli esami relativi.
  • Nel secondo e quinto gruppo ci sono i tre tipi di storia (Storia Moderna, Contemporanea o dei Paesi islamici). Se al primo anno scegliete Storia moderna al secondo anno farete Contemporanea, se scegliete Contemporanea al secondo farete Storia dei Paesi islamici (e viceversa).
  • Nel quarto gruppo ci sono le letterature di primo livello. Di questo gruppo, studierete le 2 letterature delle 2 lingue che avete scelto al primo anno.

Viene fatta questa differenza affinché voi possiate scegliere le materie che preferite all’interno dei gruppi opzionali, a differenza di quelle non opzionali che devono essere tutte sostenute (es. Glottologia).

Dunque, il totale delle materie per anno accademico, a partire dall’a.a. 2017/18 può essere riassunto cosi:

PRIMO ANNO – TOTALE 6 MATERIE: Linguistica Italiana, Glottologia, Letterature Comparate + le 2 lingue di livello 1 + una Storia a scelta (Moderna, Contemp. o dei Paesi lslamici)

SECONDO  ANNO – TOTALE 6 MATERIE: le 2 lingue di livello 2 + le 2 letterature di livello 1 (delle lingue scelte) + una Storia a scelta (Moderna, Contemp. o dei Paesi Islamici) + Materia a scelta

TERZO ANNO L11 – TOTALE 7 MATERIE + 2 attività di tipologia F (seminari, laboratori,ecc.)

TERZO ANNO L12 – TOTALE 8 MATERIE + Tirocinio + 2 attività di tipologia F (seminari, laboratori,ecc.)

Per visualizzare al completo i Piano di Studi di ambo i curricula, potete consultare il sito viverelettere.it, sezione ” Corsi di Studio” – “Lauree triennali”. 

 

2- ORARIO DELLE LEZIONI

Per quanto riguarda invece l’orario delle lezioni, queste si svolgono nell’arco della giornata che va dalle ore 8,00 alle ore 19,00. All’interno del piano di studi, nella colonna “sem.” vedrete indicato il semestre nel quale si svolgeranno le lezioni della suddetta materia. Poichè potrebbero esserci modifiche rispetto a quanto riportato nel Manifesto degli Studi o nell’orario provvisorio (visionabile nel proprio piano di studi) , conviene sempre aspettare la pubblicazione del calendario ufficiale semestrale delle lezioni sul sito della Scuola SUPC per la sua maggiore attendibilità.  Nel caso in cui abbiate due o anche più materie nella stessa fascia oraria, rivolgetevi ai vostri Rappresentanti di Corso di Studi (Fabio Zuccaro, Giorgia Manno, Adriana D’Auria) e fate presente il problema.

 

3 – ESERCITAZIONI DI LINGUA (LETTORATI)

Veniamo alle esercitazioni di lingua: esse vengono svolte dai lettori, che sono professori madrelingua le cui lezioni mirano al miglioramento della pronuncia e della grammatica. In secondo luogo i madrelingua non dipendono dall’Università ma dal CLA (Centro Linguistico d’Ateneo), quindi la scelta degli orari è spesso indipendente da quelli dell’Università. Sarete un numero leggermente minore rispetto alle normali ore di lezione frontale (quelle col docente) e avrete la possibilità di essere seguiti più attentamente.
Le lezioni di lingua e dei lettori sono obbligatorie e seguirle vi aiuta, sia a migliorare il livello di lingua, sia a farvi vedere da quest’ultimi, i quali probabilmente affiancheranno il docente italiano di lingua durante l’esame. Ovviamente il discorso del “farvi vedere” si estende a tutte le materie ed è un fattore che gioca molto durante l’esame: sia perché i professori hanno una buona memoria e sanno chi ha seguito o meno, sia perché se si ricordano che non avete mai seguito le loro lezioni, avrete più possibilità di trovarvi di fronte a domande non presenti nei libri e che hanno spiegato solo in classe.

 

4 – LIBRI DI TESTO, DISPENSE DOCENTI E MATERIALE DIDATTICO

Prima dell’acquisto dei libri di testo, vi consigliamo di aspettare almeno la prima lezione, dove il docente vi potrà confermare l’adozione dei libri di testo scelti e indicati nella scheda di trasparenza del docente stesso. Per cercare , comprare o vendere i libri di testo, potete iscrivervi direttamente a questo gruppo FB apposito di compravendita libri: cliccate QUI.

Spesso i docenti vi forniranno del materiale didattico, come dei blocchetti di fotocopie (le cosiddette “dispense“) o materiale multimediale. Questi materiali li potete trovare anche online, nella apposita sezione del nostro sito viverelettere.it, “Supporto e Appunti, dove troverete sia il materiale fornito dal docente, sia dei riassunti di manuali di alcune materie, realizzati da altri studenti. Oppure li troverete al Centro Stampa di Lettere, piccolo edificio apposito anche per fotocopie, rilegature, stampe.

 

Cliccate QUI per visionare la pagina del sito UNIPA dove potrete trovare tutti i Manifesti di studi dell’UNIPA.

Per qualunque dubbio, contattateci  o tramite la pagina Facebook di Vivere Lettere o dei membri del nostro Staff!

 

Speriamo che sia tutto chiaro almeno per la partenza di questo anno. In bocca al lupo a tutti!

Lo Staff di Vivere Lettere